Studio Carrara
Sempre informati
Lavoratori domestici – Versamento dei contributi – Modalità (messaggio INPS 6.4.2022 n. 1545)
8 Aprile 2022

Lavoratori domestici – Versamento dei contributi – Modalità (messaggio INPS 6.4.2022 n. 1545)

LAVORO | LAVORO SUBORDINATO | LAVORO DOMESTICO

Con il messaggio 6.4.2022 n. 1545, l’INPS ha reso nota una nuova modalità attraverso cui è possibile effettuare il pagamento dei contributi dei lavoratori domestici, valida già a partire da quelli del primo trimestre 2022.
Particolarità del rapporto
Sotto il profilo previdenziale, il rapporto di lavoro domestico si differenzia rispetto alla generalità dei lavoratori; le differenze riguardano in modo particolare:
– il calcolo dei contributi;
– le modalità di versamento;
– i termini di versamento.
Calcolo dei contributi
La contribuzione è determinata in base ai seguenti elementi:
– contributo orario, stabilito annualmente dall’INPS con apposita circolare (per l’anno in corso dalla circ. INPS 1.2.2022 n. 17);
– numero di ore lavorate dall’ultima domenica del mese precedente l’inizio del trimestre fino all’ultimo sabato del trimestre;
– tipologia contrattuale del lavoratore domestico, ovverosia se il rapporto è a tempo determinato o meno (in caso di rapporto a tempo determinato trova applicazione anche il contributo addizionale a carico del datore di lavoro ex art. 2 co. 28 della L. 92/2012 e successive modificazioni).
L’importo del contributo orario varia in relazione all’orario di lavoro, ovverosia:
– per le prestazioni fino a 24 ore settimanali, è determinato in base alle fasce di retribuzione convenzionale in cui si colloca la retribuzione oraria effettiva;
– per le prestazioni oltre le 24 ore settimanali, il contributo orario è fisso.
Per calcolare l’importo da versare occorre determinare:
– la retribuzione oraria effettiva (comprensiva del valore convenzionale di vitto e alloggio e della quota oraria della tredicesima mensilità);
– la fascia in cui essa si colloca e a cui corrisponde il contributo orario;
– le ore retribuite del trimestre, incluse le ferie.
Successivamente, occorre moltiplicare il contributo orario per il numero di ore retribuite entro l’ultimo sabato del trimestre solare.
È previsto, per i datori di lavoro che applicano il CCNL personale domestico, anche il contributo alla CAS.SA.COLF pari a 0,06 euro per ogni ora retribuita al dipendente:
– 0,04 euro per il datore di lavoro;
– 0,02 euro per il lavoratore.
Versamento
Il versamento dei contributi per i lavoratori domestici deve essere effettuato mediante avviso di pagamento pagoPA. Nel dettaglio, il pagamento dei contributi può essere effettuato:
– on line, tramite il portale dei pagamenti;
– con avviso di pagamento pagoPA, presso i canali dei Prestatori di servizio di pagamento (PSP) aderenti;
– con avviso di pagamento pagoPA, presso i canali dei PSP che non hanno aderito direttamente alla convenzione pagoPA.
Con il messaggio 6.4.2022 n. 1545, l’INPS ha reso noto di aver attivato all’interno dell’applicazione “IO” (App IO) anche il servizio relativo all’invio di un avviso di scadenza del pagamento dei contributi per i lavoratori domestici. Tale servizio permette di:
– ricordare la scadenza;
– procedere contestualmente al pagamento dei contributi all’interno della stessa App “IO”, senza la necessità di scaricare e utilizzare i relativi bollettini pagoPA.
Il nuovo servizio è attivo già per i contributi relativi al primo trimestre 2022, per i datori di lavoro che, nell’App “IO”, hanno espresso il consenso a ricevere notifiche da parte dell’INPS e hanno dichiarato di voler ricevere gli avvisi di pagamento pagoPA.
Termini
La contribuzione deve essere versata:
– dall’1.4.2022 all’11.4.2022, per il primo trimestre;
– dall’1.7.2022 all’11.7.2022, per il secondo trimestre;
– dall’1.10.2022 al 10.10.2022, per il terzo trimestre;
– dall’1.1.2023 al 10.1.2023, per il quarto trimestre.
In caso di cessazione del rapporto di lavoro durante il trimestre, il versamento deve essere effettuato entro dieci giorni dalla data di cessazione.

Studio Professionale Carrara STP Srl
Sede legale: via Gianluigi Bonelli n°40, 00127 Roma
Soc. uninominale R.E.A. Roma 1484167
CF e P.I. 08594780960 - Cap. Soc. i.v. 10.000,00 €